OLMO ANTICO

La nostra azienda è nata da un profondo, e sincero amore verso una terra ed una zona, troppe volte trascurata, e maltrattata dagli eventi, dalla storia, e dagli uomini.

Nel 1996, mio padre Giorgio, mio fratello Alberto ed io, dopo tanto parlare, discutere, ed aver più volte pensato a questa azienda, decidemmo di dedicarci ad un progetto, che valorizzasse i vitigni storici, le tradizioni vitivinicole della zona, ma senza trascurare le innovazioni, tecnologiche, i vitigni internazionali, la tutela del territorio, con il biologico, quello vero, quello di una volta.

A VOLTE I SOGNI…

Decidemmo di iniziare un’avventura che a molti sembrava, più che un azzardo. senza terreni di proprietà, senza mezzi, senza strutture, senza cantina. un sogno.

Prendemmo 7 ettari di vigneti in affitto, alcuni vecchi appezzamenti, appartenuti alla famiglia di mia madre e che negli anni erano stati, svenduti o lasciati al loro destino, con coltivazioni intensive e poco qualitative.

In due anni cambiando completamente i sistemi di lavorazione, con potature molto corte, 8/10 gemme per pianta, inerbimento intesivo, lavorazioni interceppo, assenza assoluta di concimi chimici, concimazioni solo con letame animale, trattamenti solo a base di rame,e zolfo in polvere, siamo riusciti a portare i vigneti ad una qualità inaspettata, riducendo del 50% le rese per ettaro, ma con risultati che passano dai 14.3 °gradi di zuccheri (babo) a 18° gradi di media, su tutte le uve, anche le più povere.

Sulla base di questi risultati, con una grande euforia, per i risultati raggiunti, per la grossa richiesta delle uve da parte dei più qualificati produttori, non solo della zona, capita l’occasione giusta, con l’acquisizione di 17 ettari nel Comune di Montalto Pavese località Cà della gatta.

Tutti i terreni, abbandonati od incolti, andavano tutti completamente espiantati e reimpiantati.

..in uno degli appezzamenti acquistati, sulla cima di una collina che divide due vallate,si erge un vecchio olmo, per poterlo abbracciare occorrono due uomini ben robusti, nei nostri inverni brulli, e soleggiati lo si vede da tutte le colline attorno è come se dominasse le valli, in un periodo dove gli olmi morivano per le piogge acide, malattie, insetti, lui si ergeva come a dimostrare la sua antica forza, e invulnerabile personalità… ed è li che in una giornata di primavera passando vicino, mi misi ad osservarlo e decisi di chiamare l’azienda olmo antico.

Iniziammo ad espiantare, il primo appezzamento denominato campo dei sassi, 5 ettari, per poter rendere i terreni in condizioni di essere sicuri e ideali, facemmo drenaggi in tutto l’appezzamento, sino a 7 mt di profondità, lavori che durarono un intera estate, impiantammo, sauvignon blanc, chardonnay, pinot nero borgogna, pinot grigio…

In questa vallata vi è una peculiarità, un canalone di aria che spira tutto l’anno anche nei mesi più caldi, ciò crea una buona escursione termica che determina profumi e aromi molto particolari, quasi inusuali per la zona.

L’anno successivo fu la volta di valle del morone 3 ettari, anche qui grossi interventi di drenaggio e sistemazione, impiantammo barbera, cabernet franc e croatina. Successivamente il campo di oliva, la nostra scommessa piu difficile, 1 ettaro di merlot, circondato da un bosco secolare, che già nei primi anni di produzione ci ha lasciati senza parole… prima annata vinificata 2003… uscita 2006

Vedi prodotti